La presa in carico del paziente con disabilità cognitive

Eventi patrocinati da SIRN 16 Giugno 2018 Ospedale San Pancrazio Arco Trento

In ogni contesto Ospedaliero, Sanitario e Socio-Assistenziale in questi ultimi anni è sempre più evidente la numerosità di soggetti con problematiche cognitivo-comportamentali, non necessariamente correlate a specifiche patologie ma anche all'età. Questo decadimento cognitivo diviene un tema molto importante per una corretta organizzazione assistenziale e per un’efficace conduzione dei diversi programmi di cura, in particolare in ambito riabilitativo.

La frequenza crescente di casi di vera e propria demenza è la conferma di questa evoluzione.

A fronte dell’esigenza e dell’importanza di intervenire efficacemente in queste situazioni per migliorare il quadro cognitivo, comportamentale, funzionale ed emotivo della persona presa in cura, rallentare il decorso della disabilità, ritardare l’istituzionalizzazione, nonché qualificare le modalità di presa in cura ad ogni livello, si pone la necessità di disporre di protocolli di intervento strutturati e validati.

Grazie al contributo multiprofessionale di esperti del Santo Stefano Riabilitazione e delle Residenze Anni Azzurri, impegnati in ambito riabilitativo ed assistenziale attraverso numerose realtà di eccellenza a livello nazionale ed internazionale, il convegno ha l’obiettivo di sviluppare una conoscenza di base delle principali forme di disabilità cognitiva, fino alle forme di demenza e di trasmettere competenze pratiche per la cura del paziente, sia sul piano motorio che su quello psico cognitivo.

A tal fine, sarà inoltre presentato il “Progetto Girasole”, cui finalità è di applicare un programma capace di ridurre l'impatto dei deficit cognitivi nei diversi setting riabilitativi, potenziare le abilità residue a disposizione che spesso rimangono inutilizzate e sottostimate, migliorando quindi la qualità di vita sia della persona direttamente colpita dalla patologia che dei suoi care-giver.